i dolci - Laboratorio Roma

Vai ai contenuti

Menu principale:

i dolci

tradizioni > Roma in cucina

la cucina romana

i dolci

 

bignè di S. Giuseppe

  • 100 gr di farina

  • 50 gr di burro

  • 2 uova

  • 3 cucchiai di zucchero

  • zucchero vanigliato

  • sale

  • scorza di limone grattugiata

  • olio d'oliva

castagnaccio

  • 300 gr di  farina di castagne

  • uva sultanina

  • 30 gr di pinoli

  • un pizzico di sale

  • olio di oliva

Tn un pentolino, scaldare un bicchiere d'acqua con il burro ed un pizzico di sale. Quando bolle, versare la farina, mescolare con cura e cuocere per 5 minuti. Lasciar raffreddare il composto, incorporarvi 2 uova sbattute, lo zucchero ed un po' di scorza di limone grattugiata. Mettere l'olio in una grossa padella e, prima che inizi a fumare, versare a cucchiaiate il composto. Quando i bignè si gonfiano toglierli dal fuoco, asciugarli su carta assorbente e disporli su un piatto da portata, cospargendo di zucchero vanigliato.

Miscelare in una scodella la farina di castagne , un poco di sale e l'acqua necessaria per formare un impasto nè denso nè eccessivamente liquido. Aggiungere un pugno di uva sultanina e uno di pinoli.
Preparare una teglia, olearla e disporvi l'impasto che non deve superare l'altezza di 1 cm. e mezzo.

Bagnare con poco olio e infornare per un'ora.

castagnole

  • 450 gr di farina

  • 2 uova

  • 100 gr di zucchero

  • 50 gr di burro

  • lievito per dolci

  • vino bianco

  • sale, olio per friggere

  • zucchero vanigliato



frappe

  • 300 gr di farina

  • 80 gr di zucchero

  • 2 uova

  • 1/2 litro di latte

  • 1 limone

  • vino bianco

  • sale, olio

  • zucchero a velo

Sciogliere il burro a bagnomaria. Una volta sciolto, impastarlo in una terrina con la farina, le uova, lo zucchero, il lievito, un pizzico di sale e ½ bicchiere di vino bianco. Lavorare l'impasto per una decina di minuti, fino ad ottenere una pasta non troppo dura. Formare le castagnole tagliando la pasta a pezzetti e arrotolandola in modo da ottenere palline del diametro di circa 2 cm.  Friggerle in abbondante olio bollente, girandole continuamente, fin quando saranno ben gonfie e dorate. Dopo di che, scolarle e deporle sulla carta assorbente.  Adagiarle poi, in un piatto da portata spolverandole con lo zucchero vanigliato.

Impastare la farina con lo zucchero, le uova, il latte, un cucchiaio di olio, la buccia di un limone grattugiata, una spruzzata di vino ed un pizzico di sale, fino ad ottenere una pasta abbastanza elastica.
Coprire l'impasto con un canovaccio e lasciare riposare.  Dopo un'ora, riprendere l'impasto e stenderlo con il matterello in una sfoglia dello spessore di circa 1 mm. Tagliare delle strisce di circa 10 cm e friggerle in olio bollente poche per volta. Quando avranno raggiunto un colore dorato, scolarle e, adagiandole su un piatto da portata, spolverarle con lo zucchero a velo.

frittelle

  • 150 gr di farina

  • 2 uova

  • sale, olio d'oliva

  • zucchero

  • zucchero a velo

  • qualche mela

maritozzi

  • 500 gr di pasta di pane lievitata

  • 50 gr di uva sultanina

  • 50 gr di canditi

  • 50 gr di pinoli

  • 3 cucchiai di zucchero

  • olio d'oliva, sale

Sbucciare le mele, privarle del torsolo e tagliarle a fette sottili in modo che sembrino delle "ciambelle". Preparare una pastella montando le uova con lo zucchero, aggiungere la farina e  lavorare fino a quando il composto è vellutato. Far riposare la pastella per un'ora. Mettere sul fuoco una padella con l'olio e, quando è ben caldo, immergere le mele nella pastella e poi cuocerle poche alla volta. Farle scolare su un foglio di carta assorbente, poi cospargerle con lo zucchero a velo

Unire alla pasta di pane lievitata qualche cucchiaio di olio, l'uva sultanina, i pinoli ed i canditi, aggiungere tre cucchiai di zucchero ed un pizzico di sale. Mescolare bene e formare tanti piccoli maritozzi che si lasciano riposare per alcune ore. Metterli in una teglia da forno unta di olio ed infornare per 6 – 7 min a 250° C. Sfornarli , spennellarli con zucchero sciolto in pochissima acqua e metterli ancora in forno per qualche minuto.

mostaccioli

  • 60 gr di farina

  • 100 gr di noci sgusciate

  • pepe

  • 100 gr di miele

  • l'albume di 2 uova

  • cannella

pangiallo

  • 100 gr di farina

  • 300 gr di uva passa

  • 200 gr di mandorle

  • 200 gr di noci

  • 200 gr di nocciole

  • 100 gr di pinoli

  • 200 gr di miele

  • 150 gr di cacao

  • 50 gr di cioccolato grattugiato

Impastare la farina con il miele, gli albumi, le noci, il pepe e la cannella. Lavorarlo, poi stenderlo sulla tavola. Tagliare delle striscie rettangolari, metterle sulla piastra del forno e far cuocere a calore moderato per una ventina di minuti. Togliere dalla piastra quando saranno completamente raffreddate.

Tagliare il formaggio a dadini, unire il prosciutto tritato, una cucchiaiata di parmigiano, un uovo, sale e pepe. Versare su una spianatoia la farina a fontana, aggiungere un po' di sale, il burro ammorbidito a pezzetti, due tuorli e un po' d'acqua; impastare bene, stendere con il matterello, facendo una sfoglia non troppo sottile. Ricavare dalla pasta tanti dischi e mettere su ognuno un po' del composto. Spennellare il bordo dei dischi con un po' di albume sbattuto poi richiuderli bene, formando dei fagottini. Friggerli in una padella con abbondante margarina calda, farli dorare, scolarli e asciugarli su carta assorbente. Servirli ben caldi.
C'è anche la versione acciughe e mozzarella invece del prosciutto e groviera.

pizza di Pasqua

  • 500 gr di pasta di pane lievitata

  • 300 gr di farina

  • 200 gr di zucchero

  • 100 gr di burro fuso

  • 5 rossi d'uovo interi

  • chiare d'uovo montate a neve

  • sale

zuppa inglese alla romana

  • 200 gr di pan di spagna

  • crema pasticcera

  • rhum e alchermes

  • 100 gr di zucchero

  • 1/2 litro di panna montata

Impastare insieme la pasta di pane, lo zucchero, il burro, la farina, i tuorli d'uovo e il sale. Lasciare riposare per mezza giornata. Aggiungere le chiare d'uovo montate a neve. Lasciare riposare ancora per 2 ore. Disporre in una teglia imburrata e mettere nel forno caldo e cuocere per circa 1 ora.

Tagliare a metà, formando due dischi uguali, il pan di spagna.
In un piatto da portata, spalmare un po' di crema pasticcera, sulla quale adagiare la prima fetta di pan di spagna (il disco inferiore). Bagnare con rum e alchermes in parti uguali e ricoprire di crema pasticcera. Sovrapporre la seconda fetta di pan di spagna (il disco superiore), bagnare con rum e alchermes e ricoprire con uno strato di crema. In ultimo, ricoprire la torta con la panna montata

Sergio Natalizia - 2005

 
Torna ai contenuti | Torna al menu