Scheda progetto

Ostiense Marconi - Progetto Urbano
programma di riqualificazione urbana

Progetto:

Comune di Roma

Ambito progettuale:

Direzionalità

Committente:

Comune di Roma

Stato attuazione:

in corso

Realizzazione:

Link:

http://www.comune.roma.it

descrizione progetto:

Il Progetto Urbano interessa i quartieri Ostiense e Marconi disposti ai lati del Tevere, nel tratto dal Ponte dell'Industria a Valco San Paolo,  e lungo viale Marconi e via Ostiense, assi congestionati in quanto collegamento tra  il centro storico e la zona dell'EUR.

Nel paesaggio urbano permangono diffuse preesistenze di archeologia industriale di notevole valore storico e ambientale quali l'ex Mattatoio e gli ex Mercati Generali, per i quali sono in corso progetti specifici,  ma anche il Gazometro, le vecchie strutture portuali, la ex Mira Lanza, la centrale elettrica Montemartini, oggi inserite in un contesto urbano degradato, privo di una rete viaria coerente.

Lo scopo del Progetto Urbano, all'interno del nuovo Piano Regolatore, è la creazione di una "centralità urbana", il riconoscimento della nuova realtà dei due quartieri, oggi non più periferici, nei quali realizzare  servizi di rango urbano superiore.

E' quindi la promozione di una riqualificazione diffusa rafforzando i "punti di forza" esistenti: accessibilità al trasporto su ferro, presenza di luoghi ricchi di memoria e di identità, definitivo assetto delle sedi universitarie di Roma Tre.

 L'operazione di recupero delle architetture industriali, l'inserimento di nuove, associate ad una maggiore accessibilità, la suggestività del recupero del grande gazometro, segno della Roma moderna, significano il cambiamento di qualità dell'intero ambito.

Nell'area industriale Italgas affacciata sul Tevere sorgeranno la Città della Scienza, in parte inserita nel grande Gazometro, di 114 metri di altezza, che ne sarà il simbolo, e la biblioteca centrale dell'Università Roma Tre, collocati all'interno di un parco urbano.

Insieme al museo già operante nell'ex centrale Montemartini, questi nuovi servizi, contribuiranno a caratterizzare in termini culturali l'area.

Un ponte pedonale, il "Ponte della Scienza", esito di un concorso di progettazione, collegherà il complesso della Città della Scienza a quello previsto sulla sponda destra del Tevere, nell'area dell'ex saponificio Mira Lanza, di circa 9 ettari, inutilizzato da oltre vent'anni.

E' il  luogo dove è già iniziata l'attività del Teatro India, il secondo teatro comunale; l'intervento completo di recupero doterà il teatro di tre sale di cui due da 300 posti e, nell'area antistante l'edificio recuperato, un teatro all'aperto per circa 500 posti.

Sulla medesima area saranno inoltre realizzati un parco pubblico di circa due ettari, una Casa dello Studente per 600 universitari e un sistema di servizi privati, prevalentemente di tipo alberghiero.

La localizzazione delle sedi dell'Università Roma Tre, lungo la via Ostiense e nell'area di Valco San Paolo rafforza la riqualificazione dell'intero settore urbano. E' un'università diffusa nel quartiere e realizzata prevalentemente attraverso il recupero di edifici dismessi; la superficie complessiva è di oltre 22 ettari per una cubatura di 900.000 mc, di cui più del 60% riguarda il recupero dell'esistente.

Per garantire l'inserimento dei nuovi servizi senza ulteriormente appesantire il traffico, il Progetto Urbano prevede interventi di grande viabilità come i nuovi lungotevere, in parte in sotterranea, e  la costruzione di due ponti veicolari sul fiume e sulla ferrovia linea Ostia Lido - Roma per il proseguimento della circonvallazione Ostiense fino ai lungotevere.

torna a pagina Home

torna ad Archivio Progetti